martedì 7 novembre 2017

Fiori di Bach e non solo per i problemi di stomaco

Gli stati d’animo possono influire sul buon funzionamento dello stomaco, soprattutto quando siamo costretti a “ingoiare” le contrarietà e a trattenere rabbia e sentimenti di ostilità per paura delle conseguenze.

In questi casi affidiamoci a una diluizione di fiori di Bach: Beech per calmare la reattività dello stomaco, Willow per spegnere la tendenza a “rodersi dentro”, Agrimony per liberarsi dal tormento di dover nascondere dietro un sorriso il conflitto inespresso.

Quando l’iperrazionalità e i periodi di stress soffocano l’impulso a reagire, lo stomaco schizza il suo messaggio di fuoco che incendia la mucosa, esprimendo nella somatizzazione il mondo emotivo “bloccato”.

Per ritrovare l’equilibrio digestivo e psicologico scegliamo Impatiens e Vervain per regolarizzare la produzione di acidi e calmare gli spasmi gastrici, il fiore australiano Mulla Mulla per le ustioni da rigurgito acido.

Gli altri fiori fondamentali quando abbiamo lo stomaco fragile sono Pine, per la digestione rallentata o bloccata, associato al fiore californiano California Pitcher Plant in caso di dispepsia e disturbi di assimilazione, o a Chamomile, sempre fiore californiano, se la causa è il nervosismo diffuso.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...